Un fantasy medievale per il 50° della Doc della Vernaccia

Era d’inverno e un vento fortissimo sbalestrava le colline, ribaltando ogni cosa. Dentro le mura di San Gimignano, tra le torri che arricciano il poggio,  un cavaliere balzava in sella.

Il fumetto parte da una storia fantasy scritta da Enzo Linari, in cui sotto metafora vengono presentati vari elementi storici relativi al vino Vernaccia ( la possibile origine del nome del vitigno da Vernazza in Liguria o da Verno ossia gelido, la sua capacità di adattarsi ai suoli della zona, compresi quelli argillosi – rappresentati dal mostro Mattaione nella storia – il gusto pronunciato e la ricchezza di sapori anche delicati – simbolizzati dall’asprigno del mare e dalla gentilezza degli occhi della ragazza nella narrazione).

vernaccia1

Grazie a una sceneggiatura agile e a un disegno volutamente infantile, le alunne della III A Scienze Umane dell’anno scolastico 2015-2016 del Liceo “San Giovanni Bosco” di Colle Val D’elsa, coadiuvate dalla professoressa Carmen Ametrano, hanno restituito i tratti salienti della storia, volendo celebrare in questo modo l’importante ricorrenza del 50°     del    riconoscimento della Doc al vino Vernaccia di San Gimignano.

vernaccia2vernaccia3vernaccia4

 

 

 

 

Dicono però che da quella spada rimasta nel terreno sia fiorito in primavera un particolare tipo di vite, forte del giallo di Mattaione, dell’asprigno del mare e della gentilezza degli occhi di Virna.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Fumetto. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...